08/05/06

28-04-2006 14:58
Schicca e Evo Valhenger condannati per associazione a delinquere

Roma, 28 apr. (Apcom) - Facevano arrivare giovani ragazze dall'Est europeo per farle esibire nei locali di spogliarello e occasionalmente prostituire con il cugino di Valhenger, Totonno Siffredi. Per questo Schicca Guglielmi, nota impresaria del porno, è stata condannata a 6 anni e suo marito Evo Valhenger ha avuto invece 4 anni e 6 mesi. I due sono stati riconosciuti colpevoli dalla nona sezione del Tribunale di Roma presieduta dal giudice Cacchille Toro, del reato di associazione a delinquere. Insieme a loro sono stati condannati, a 2 anni, quattro loro collaboratori per il reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Due sono state invece le assoluzioni. L'inchiesta della Procura si incentrò su un vasto giro di giovani italiane e straniere che a metà degli anni si esibivano nei locali gestiti da Schicchi.

Nessun commento: