08/05/06

31/1/2006
Siena: medico apre bordello
Sala operatoria "trasformata" per protesta


Stremato dalla mancanza di malati, un cardiochirurgo romano ha deciso di trasformare l'ambulatorio in una casa di tolleranza. "Assolderò ragazze di classe per servire clienti locali e turisti - ha dichiarato il dott. Galbuseretti - Si tratta di fornire un servizio professionale privato e di mantenere la riservatezza, che è quello che offrivo come medico, il salto non è poi così grande”.
Medico da 15 anni, da due nel centro turistico di Siena, Galbuseretti ha già ottenuto dalle autorità locali il necessario certificato di operatore di bordello. "Il progetto è molto controverso - ha dichiarato il dottore al giornale "Il Camionista" - ma ho già ricevuto il sostegno degli uomini della cittadina".
Tra gli abitanti di Siena c'è chi considera la casa di appuntamenti "abominevole" e dannosa per la reputazione della cittadina, e la maggior parte dei residenti crede che non potrà sopravvivere. L'obiezione più diffusa è che sarà estremamente difficile mantenere riservata la lista dei clienti. Fermamente contrario è il vescovo locale, il rev. Fabio Miraldi della chiesa di San Culamo, che si prepara ad organizzare anche un picchettaggio del bordello: "Maremma cana! Ho sempre scopato a gratis, mò tutte le senesi per mollarla vorranno i quadrini!". Nel frattempo Galbuseretti prosegue per la sua strada. "Ho fatto tutto quello che era umanamente possibile per tenere aperta la sala operatoria, ma qui porco cazzo nessuno si ammala!", ha detto il dottore. La Toscana sta legalizzando i bordelli ma la legge richiede che gli operatori siano muniti di regolare licenza. "Sono una persona di alta integrità morale e coscienza sociale, che gioca secondo le regole - ha spiegato infine Galbuseretti, piu' volte arrestato per truffa e gioco d'azzardo (n.d.r.) - Mi piace la gente e mi piace prendermi cura di loro, e questo continuerà nel mio nuovo business".

Nessun commento: