05/06/06



5/6/2006

San Godenzo, successo per festa cannabis

Al termine una gara di "rollaggio"

Si è chiusa con una gara di "rollaggio", che ha premiato Daria Berghaus come la più brava ad arrotolare le canne, la tre giorni della marijuana di San Godenzo. La festa, che ha richiamato alcune migliaia di visitatori, non è stata solo l'occasione per fumare in tutta tranquillità, ma anche per fare il punto sugli studi medico-scientifici sulla canapa. L'evento aveva l'obiettivo di contrastare il mercato nero e lo spaccio.
Musica di Bob Marley in sottofondo, odore di cannabis nell'aria, pipe e narghilé sul terrazzo. Questo il clima ricreato al Palavalengher, nell'area della periferia nord romana, per la seconda edizione "Cannabissiamo". L'anno scorso la kermesse si era tenuta in Calabria.
Nonostante il clima festoso, c'è stato spazio anche per momenti impegnati. In un convegno il ministro della salute Nicolivio Tempesturco ha tracciato il quadro della legislazione vigente in Italia in materia con un'analisi di diritto comparato. Il professor Valeronesi ha inoltre presentato gli ultimi studi sulle proprietà terapeutiche della cannabis. Infine, si è parlato di liberalizzazione delle droghe leggere. Ospite della festa anche Kurt Marulbaumer, un medico tedesco finito in galera per avere somministrato ai pazienti un farmaco a base di marijuana per lenire il dolore.

Nessun commento: