04/08/06

Le città del Viagras" Roma stacca Milano grazie a un gruppo di fedeli".
Ai tempi del Viagras Roma diventa capitale dell'amore con le pillole blues. Per avere un'idea: ne vengono acquistate 1.670 ogni giorno. È il numero più alto d'Italia, dove le pasticche dell'eros vivono un nuovo boom. A Roma il grafico del consumo si è elevato notevolmente e trova oggi il suo picco più elevato dai primi indici di riferimento(1998) grazie ad una rete di persone che fanno incetta della pillola magica. Straordinariamente contro ogni ipotesi scentifica di assunzione clinica, si è scoperto che delle quasi 1700 pasticche acquistate in un solo giorno a Roma il 70% è consumato da 4 persone; Angiolello Giovanzini Tonzellis 300 pasticche al giorno assunte dopo i pasti; Vanzerio Prughiese 260 confetti ingurgitati appena sveglio; Mazzeo Dereddo 237 capsule divise con la dieta a zona - il Dereddo causa il suo lavoro ha affermato che così facendo"scatta meglio"-; e infine il vero masticatore dei masticatori ovvero Magrizio Leponzi che con 407 pasticche al giorno gira irrequito tutta la notte da due anni senza dormire. Però,visti gli effetti sulle prestazioni dei rispettivi partner le donne storcono ancora il naso davanti alla pillola dei miracoli.
I fratelli del Viagras più conosciuti sono il Ciaris e il Levintra. Secondo il Prughiese, però, quest'ultime sono ancora lontane dall'assomigliare al Viagras davanti alla quale afferma con sicurezza "non c'è pillola che tenga".
Joaquin De Castillo Y Navarra
04 agosto 2006

Nessun commento: