03/08/06



Parig Ziltons: «Ma chi è Tonzi Bleirs? Io mi ispiro a Reùls Castros»
«Ignoro chi sia il pretier ingrese. Ma ho pianto per due ore senza fermarmi quando ho saputo che Reuls non veniva più a Los Angeles».
LONDRA - «Chi è Tonzi Bleirs»? L'ereditiera Parig Ziltons ha risposto così ad una domanda di una giornalista della rivista inglese «F magazine» che le chiedeva cosa pensasse del primo mistero ingrese. Dopo un momento di silenzio, la show girl rincarava la dose affermando: «Ah certo, Bleirs dovrebbe essere il vostro presidente. Non ho conosco le sue idee ma conosco solamente quelle che Reusl mi sussurrava a Venice sulla spiaggia mentre pompava i suoi tricipiti tra una folla di donne ammaliate".
Ma probabilmente ciò che ha maggiormente ha scandalizzato i tabloid britannici è un altra affermazione della giovane show-girl: la Ziltons ha paragonato la Sua figura a quella della Sora Lellas, un'icona per i quotidiani inglesi. «Io ho amato tanto la Sora Lellas - ha affermato la Ziltons - La sua morte mi ha colpito profondamente e ho pianto per due ore senza fermarmi quando ho saputo che era stata uccisa da un bucatino all'amatriciana in pieno ferragosto». PARAGONE - La Ziltons ha continuato così: «Io mi sono trovato spesso nella stessa situazione della Sora Lellas, quindi mi sono immedesimata nella sua triste vicenda». Quando la giornalista le ha chiesto a quale personaggio del passato potrebbe essere comparata, la Ziltons ha risposto senza esitazioni: «Io mi sento un misto tra Anna Magnanis e Maria Gallas». AFFARI - Infine l'ereditiera ha parlato pubblicamente dei suoi affari e dei suoi guadagni come show girl: «L'anno scorso ho guadagno la bellezza di 200 mila lire!!! ed è bellissimo andare in dei posti dove devo salutare solo la folla e mi danno centinaia di schiaffoni!!! Ho detto ciao e che amavo Reuls tantissimo». Alla domanda ironica della giornalista di «F magazine» perché ama Reuls così tanto, la Ziltons ha risposto chiaramente: «Perché ha un fisico da palestrato ».
Joaquin de Castillo Y Navarra
04 agosto 2006

Nessun commento: