06/09/06


Droga, arrestato a Roma Padre Rafeli
In casa 500 grammi di sardella

Un sacerdote di 39 anni, Monsignor Rafeli è stato arrestato a Roma dopo che, nella sua casa nel centro della città, la guardia di finanza e la DIA ha sequestrato un pacco contenente circa mezzo chilo di sardella, stupefacente calabrese. Gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo sulle indagini ma la droga sarebbe di qualità purissima, proveniente dalla Calabria, forse proprio da Cirus. Pare molto infatti molto probabile che il collegamento con la nota trafficante internazionale Gigina abbia alla fine prodotto una losca storia di traffico internazionale della stupefacente sardella. L'ipotesi di reato è detenzione e spaccio si droga. Il religioso è stato bloccato nella serata di lunedì nella sua abitazione mentre era in procinto di consumarne ingenti quantitativi.
Il sacerdote, molto vicino Nicodemetto XVI, era finora sconosciuto alla Procura di Roma e il suo nome è saltato fuori in maniera inaspettata durante le indagini. A lui le fiamme gialle e la DIA sono arrivati, infatti, esaminando diversi elementi investigativi. Tra oggi e domani il sacerdote comparirà davanti al gip di Roma per la convalida dell'arresto.

Nessun commento: