17/10/06


EDIZIONE STRAORDINARIA

ARRESTATO PADRE EMILINGO

La polizia di Napoli ha arrestato la notte scorsa padre Emilingo. Rapina, resistenza a pubblica ufficiale e lesioni personali sarebbero le imputazioni al famoso prete. Emilingo, da poco sconsacrato dal VaticAno, si era proclamato a capo della Addolorata Chiesa della confratella trans-marguttiana, provocando le vaticane ire di oltretevere. Nessuno però poteva immaginare una cotanto disgraziata maledizione.
Il prete avrebbe prima derubato Matteo D:L., 35 enne, fotografo del'Olgiata, del nuovo Ipood appena donatogli da una cordata cui faceva capo lo stesso Emilingo, e poi avrebbe tentato di buttare il D.L. nel fiume Aniene, ma senza riuscirci. Quando lo sconsacrato Emilingo ha preso la via della fuga, l'olgiatense ha dato l'allarme a una pattuglia di ausiliari del traffico e a mettere i quasi- agenti sulle tracce del rapinatore, che e' stato fermato dopo una collutazione con gli stessi, sotto lo sguardo sbigottito dei numerosi pellegrini, davanti alla propria cappella in via Margutta.

Nessun commento: