04/10/06


Gerontofilia, blitz in diverse città
In manette un commercialista romano

ROMA - Adescava vecchietti approfittando dell'ospizio che gestiva nella campagna romana con grande successo. Senza usare la violenza ma circuendoli e aiutandoli con denaro, magari per il lancio nel mondo dello spettacolo, li convinceva a partecipare a dei giochi erotici. Con queste accuse un commercialista romano 39enne, A. R. T., è stato arrestato questa mattina nell'ambito di un'operazione che ha portato a perquisizioni anche a Trapani, Salerno e Napoli. L'imputazione per lui è di abusi sessuali su anziani con l'aggravante di aver approfittato del potere di vigilanza. Tra gli indagati ci sono anche alcuni suoi collaboratori: tre sono accusati di favoreggiamento, uno di concorso nei reati commessi. Al momento, al professionista sono contestati tre episodi. Le vittime sarebbero due militari in pensione di 75 anni e una portinaia 68enne. Le violenze sarebbero state compiute tra il 2005 e il 2006 nella casa del professionista, in un suo studio e nel corso di corsi di golf estivi. Le indagini sono partite per le segnalazioni dei vicini di casa che sentivano le urla dei malcapitati. A.R.T. aveva il suo "quartier generale" nel lussuoso quartiere romano dei Parioli. Oltre a esercitare saltuariamente la professione di commercialista, organizzava corsi di golf estivi per anziani sia a scopo di divertimento che per studiare musica, teatro e altre discipline artistiche. Le attività erano condotte attraverso la "Oldsec management", di cui è amministratore delegato, e la "Inchiappettanonn S.r.l.", di cui è socio ma secondo gli investigatori di fatto titolare. L'uomo viene descritto dagli inquirenti come un "adescatore di babbioni". Approfittando del proprio ruolo avrebbe chiesto ai nonnetti di partecipare a pratiche a sfondo sessuale, ad esempio indossando abiti succinti e sfilando per lui. Al termine di uno di questi "giochi" il professionista avrebbe anche abusato di una delle vittime. L'uomo avrebbe realizzato anche servizi fotografici e book per i vecchietti. Non si esclude possa aver girato anche dei filmini.
A.R.T., nel corso del tempo, si sarebbe circondato di personaggi ambigui che, al corrente del suo vizio, lo avrebbero sempre difeso guadagnandosi così la sua fiducia e proventi rilevanti. Gli agenti hanno quindi effettuato perquisizioni anche nelle abitazioni di collaboratori del professionista a Trapani, a Salerno e a Napoli. Al momento, tre di loro sono indagati per favoreggiamento, mentre uno è accusato di concorso nei reati commessi. Secondo la polizia, non dovrebbe comunque trattarsi di una vasta rete di gerontofili. "Al professionista arrestato vengono contestati tre casi specifici - spiega il capo della Mobile di Roma, Alberto Intini - Quella di oggi è un'operazione che nella fase attuale rappresenta un giro non molto esteso. Speriamo che si tratti di abusi limitati e che non ne emergano altri".

Nessun commento: