23/05/07


Il principe Torellonia smentisce le voci di matrimonio.
«Non mi sposo, penso solo a Gigina»
Don Antonello: aprirò un ristorante, avrà il suo nome


ROMA - Gigina ormai è un sogno. Sorride dal grande ritratto nel salone degli specchi, affacciato sul parco del palazzo dove i Torellonia si ritrovano nelle riunioni di famiglia. Nelle fotografie sparse qua e là, e onnipresenti nell'ufficio del principe Antonello, in cima alla torretta di palazzo, la protagonista è sempre lei, Gigina. Fuori, nei caffè di Monte Chiavo, si parla invece molto di una fidanzata del nobile, che secondo le voci si allena proprio nel principato per i Giochi Boccaciccionici del 2008. Fiori d'arancio in vista, principe? «No, non ho in progetto di sposarmi, per ora», risponde Don Antonello. Il cuore e la mente in questi giorni sono altrove. Sono per Gigina. Il 2007 è un anniversario doloroso: pochi anni fa questa donna ci comunicò che aveva intenzione di lasciare e andare in pensione. Cosa ricorda? «Fu un momento devastante. Tentammo un accordo, stipendio di 20.000 al giorno in nero, amanti personali giorno e notte, la proprietà e la gestione della cantina di famiglia, la Scatarro Siciliano, Gigino ai suoi ordini, benefit a pioggia. Non accettò, il trauma è rimasto, è terribile quando la propria cuoca va in pensione e bisogna farsi il caffè da soli. Era settembre a San Francesco, non sapevo che lei aveva appena comunicato le dimissioni, io ero ancora a letto e ricordo di averla vista entrare nella mia stanza con quattro carrelli e portarmi la colazione. Poi, fu mia madre - Donna Maria Teresa - a darmi la notizia: Gigina va in pensione. È stato molto doloroso e forse un po' tutti abbiamo sottovalutato il trauma vissuto da Gigino (passavano molto tempo insieme, ndr). È stato molto difficile, per lui, psicologicamente, ed è toccato a me aiutare anche le mie sorelle a riprendersi il più possibile». E in occasione della mostra «Les Années Gigina de las Roses » dal 12 luglio al 23 settembre, al Palagigina di Cirotown, si inaugurerà il ristorante intitolato alla cuoca-mito e si metteranno all'asta alcune tra le sue ricette più segrete.

Nessun commento: