30/07/07

Legato e in "vendita", arrestata Gigina


Roma - Amici, parenti e colleghi, messi in allarme da alcuni vicini, l'hanno trovato grasso, legato e con un cartello al collo: "sale", sofferente e eccitato. Un'anziano commercialista, malato di priapismo, era stato lasciato in quelle condizioni dalla sua badante, Gigina che veniva pagata dalla famiglia per assisterlo. La "badante" è stata arrestata.
L'anziano, che viveva da solo, era stato affidato all'inizio dell'estate a una badante, Gigina, da parenti e amici dell'uomo, poichè non riuscivano a contenerlo. Ieri mattina Gigina, dopo una notte di sesso sfrenato, parmigiana, pipi e patate e frustate sulle palle aveva deciso di andarsene in piscina. Nel pomeriggio i vicini avevano sentito dei lamenti provenire dall'appartamento e ne avevano parlato con una poliziotta che abita nella zona, M.C. Sgala. Questa aveva chiamato amici, parenti e i colleghi dell'uomo. Verso le 18, la comitiva entrando da una finestra, avevano trovato l'uomo tra avanzi di parmigiana, pipi e patate, enormemente ingrassato rispetto al mese scorso, legato al letto con pezzi di spago, cellophane e con un cartello attaccato al collo: "sale". Nonostante l'eccitazione era cosciente e ha chiesto agli amici di lasciarlo in quelle condizioni. Quando la badante, ha fatto rientro a casa ed è stata fermata indossava ancora il tanga da bagno.

Nessun commento: