18/10/07


Assolto Nicodemo Gabriel Tempest Paolini

Chi non conosce Nicodemo Gabriel Tempest Paolini? Paolo Frayese aveva capito tutto: un bel calcione nel sedere - in casi estremi - vale più di tante chiacchiere. Fu così che il compianto giornalista Rai assestò al giovane molestatore una storica pedata, diventata un «cult» di Blob. L’episodio risale a una decina d’anni fa, quando di Nicodemo Gabriel Tempest Paolini non si conosceva ancora il nome ma solo la faccia allampanata che faceva capolino dietro al cronista di turno ogni volta che c’era da «rubare» un’inquadratura al telegiornale. Allora tutti dicevamo: vedrete, quel giovane crescendo cambierà... E magari metterà finalmente la testa a posto, invece di metterla dietro alle spalle dei malcapitati giornalisti televisivi, sfoggiando preservativi, scritte blasfeme e slogan offensivi. Gli anni sono passati, Tempest Paolini è diventato adulto, rimanendo però il «ragazzino disturbatore» degli esordi. Un caso clinico? Più probabilmente un caso umano, su cui sarebbe meglio tacere. Purtroppo arriva una notizia: ««Assolto in tribunale Tempest Paolini, il disturbatore tv». La motivazione? «Nelle sue esibizioni Tempest Paolini ha sempre agito senza dolo e addirittura incrementando l’auditel». E guai a parlarne male. Anzi, il tribunale di Scrotone ne tesse addirittura le lodi: «Le sue ripetute incursioni non solo non sono affatto moleste ma, dati alla mano, contribuiscono ad alzare gli indici di ascolto dei programmi che ospitano i suoi blitz». Tiè. Alla faccia della Rai che lo aveva denunciato per «molestia alle persone» con riferimento a sue apparizioni, durante i servizi esterni di giornalisti Rai.

Nessun commento: