08/01/08


Lello assediato dalle megattere si chiude in camera

«La mia casa è stata letteralmente assalita da una cinquantina di megattere. Io, chiuso a chiave nella mia camera da letto - ha raccontato Ntono - le ho sentite chiaramente parlare tra loro, aprire il frigo, le dispense, mangiare le mie cose in cucina». «Quando sono andate via, ho visto che hanno dormito sui miei divani e usato il mio bagno». Si sa molto poco di questo comportamento nelle popolazioni delle megattere di Roma nord, ma secondo lo scienziato Nikodem Little Storm "la crisi economica diffusa e la mancanza di cibo associata alle voci sulle performances sessuali del commercialista, che nei mesi scorsi hanno fatto il giro della città, possono spiegare solo in parte il fenomeno".

Nessun commento: