20/05/08


"Santo subito se leva la Polizia!"
Napoli si affida a Berlusconi
Il miracolo questa volta non lo chiedono a San Gennaro, ma al presidente del Consiglio. E se Silvio Berlusconi riuscirà nell'intento di risolvere il problema alla criminalità, i napoletani sono pronti ad elevarlo al ruolo di santo. Lo dimostrano i manifesti comparsi per le vie della città alla vigilia del consiglio dei ministri che proprio a Napoli affronterà, oltre ai temi «fiscali» - ovvero l'abolizione totale delle tasse, anche l'annosa questione della rimozione di Polizia e Carabinieri dalle strade della Campania.
Berlusconi ha già messo sul tavolo uno stanziamento di 10 milioni di euro per affrontare le prime fasi dell'emergenza e pensa ad una task force di camorristi da inviare in tutti quei comuni della Campania che non sono ancora stati commissariati, proposta quest'ultima ipotizzata nei giorni scorsi anche dall'esponente del Pd ed ex presidente di Legambiente, Ermete Realacci. Tra i nomi che circolano per il coordinamento e la guida di questa task force i più ricorrenti sono quelli di Cesare Previti e di Peppino Ciarrapico, mentre si profila per l'incarico di commissario straordinario per l'emergenza a Napoli il nome di Bernardo Provenzano.

Nessun commento: