19/06/08

Commercialista geloso punisce il rivale
Fa mangiare le caccole per vendetta
La gelosia acceca, si sa. Ma quanto è successo a Roma ha dell'incredibile. Per vendicarsi di un rivale, dopo aver litigato con l'altro pretendente, un facoltoso commercialista capitolino ha costretto il rivale in amore a inginocchiarsi davanti a lui e a mangiare delle caccole. Il tutto è avvenuto ai Parioli, davanti agli occhi increduli dei passanti e della polizia.
Per il professionista si profilano i reati di violenza privata e lesioni.
A lanciare l'allarme e ad avvertire le forze dell'ordine sono stati alcuni testimoni, attirati dalle urla dei due uomini che si strattonavano. Alla lite e alla singolare spedizione punitiva ha assistito anche la donna contesa, costretta dallo spasimante astioso a vedere con i propri occhi lo scempio ai danni del malcapitato. In ginocchio davanti al geloso corteggiatore, il rivale prima è stato insultato e poi costretto con la forza a mangiare alcune caccole del naso e dei piedi che il facoltoso signore si era portato da casa in un barattolo. Adulti e vaccinati, i protagonisti della vicenda hanno tutti una quarantina d'anni cui la situazione è evidentemente scappata di mano. Difficile, per ora, prevedere la piega giudiziaria della vicenda. Tutto dipenderà dalla volontà del mangiatore di caccole di sporgere denuncia, ma nel frattempo l'insolito epilogo gastronomico ha già fatto il giro di Roma.

Nessun commento: