25/06/09

ABBASSO MONTECARLO, MONTETOPINO GODONA!
Party "TOTAL WHITE" by Troncisanino
Una serie di fenomeni naturali ha incorniciato sabato scorso la serata di Vittorio & Francesca che nella loro villa di Montetopino hanno festeggiato dieci anni di matrimonio. Mentre gli invitati assaltavano il buffet è passata nel cielo una palla infuocata e tutti hanno pensato: "Ecco i fuochi d'artificio!". Invece era qualcosa di meglio: il playboy barese Gianmichele Toporro che passava a volo radente sul suo aereo privato.
Tutto il giorno si erano addensate minacciose nubi nere che hanno avuto la gentilezza di sloggiare prima che gli invitati invadessero il pratomoquette. Cosa non facile perché ovunque nei dintorni avevano la meglio diluvi e trombe d'aria.
Ma cominciamo con disordine: il tema era "Total White".
Tutti si facevano fotografare nelle loro pallide mise trash-eleganti, che andavano dal completino da marinaretto alla divisa da KuKluxKlan, e assaltavano avidamente i banchetti degli aperitivi disposti strategicamente sulle lunghe tavolate bianche dalla giardinologa padrona di casa.
La Sora Franca, sfoggiava prima il dress code, poi il suo contrario, un elegantissimo saio ovviamente francescano, virato in total black. Il marito mostrando già una carnagione albina, si distingueva dagli ospiti con la stessa camicia indossata dal duce per la cresima.
Dopo gli aperitivi, cartocci di pesci fritti, tartine e prosciutto, innaffiati da nettari pregiati, gli invitati si sono attovagliati precipitosamente come profughi del Burkina Faso per il generoso pasto offerto dagli ormai consolidati sposi.
Dopo due primi, mozzarelle di bufala, porchetta, gelati, ogni tipo di crostate e torta satellitare, tutti si sono avventati sulla pista da ballo in erba rasata alla mohicana nella speranza di disperdere un po' di calorie.
Lì si sono distinti gli anfitrioni, molto ammirati, scatenati e instancabili.
Uno dei pargoli, prezzolato per la bisogna, si è congratulato al microfono con mammà e papà e l'applauso è stato interminabile. I regali? Molti libri, ma il dono più apprezzato è stato un miniriproduttore di strilli d'orgasmo, indispensabile di questi tempi.
Nella folla spiccavano: il fratello dello sposo Taccagniz, il nostro direttore 'Ntono Valengher, il cardiochirurgo Marullera, l'ex corrispondente da New Sork Ficoneretti, la sempreverde Sabrina Petit e, tra gli altri, due miliardarie arabe arrivate in Rolls Royce senza autista.

Nessun commento: