03/03/10

I tre indagati sconteranno la pena lavorando
Bertolaso, Balducci, Anemone e il corista nigeriano in Cile
I giudici fiorentini che si occupano dello scandalo del G8 hanno accettato la richiesta dei legali difensori di Bertolaso, Balducci e Anemone di affidare i loro assistiti ai lavori sociali, che consisteranno nella ricostruzione delle aree terremotate del Cile.
Questa la pena sostitutiva anzichè scontare complessivamente - tra tutti e tre - 24 anni di reclusione.
Il capo della Protezione Civile, insieme ai suoi compari presteranno gratuitamente la loro opera presso Concepcion, epicentro del sisma. Bertolaso dirigerà i lavori, e le imprese di Anemone e Balducci ricostruiranno gratuitamente la città. Balducci ha posto una sola condizione: portare con sè il corista nigeriano.

Nessun commento: