01/04/10




Roma: uomo non riesce a staccarsi da Roma-Inter, interviene polizia

Roma - Non riusciva a smettere di vedere l'ultima partita della Roma, a casa di un amico in una borgata della periferia capitolina. Un uomo romano, Paolo F. di 43 anni e' stato portato di forza dalla polizia all'ospedale per essere curato dalla mania convulsiva di vedere la sua Roma battere l'Inter sabato scorso. Il protagonista della vicenda e' un romano e romanista che ha visto la partita a casa di un amico, a Tromba di Nerone, ma quando dopo la fine del match avrebbe dovuto andar via con gli altri ha ripreso a rivedere prima i momenti salienti dell'incontro - 2, 3, 10 volte - e poi l'intero incontro più volte. E non ha più smesso. Il suo ospite, quando si è risvegliato la mattina dopo lo ha ritrovato sul divano, attentissimo davanti a Roma-Inter. E così la sera quando è tornato a casa, e poi la mattina dopo, e così via, ininterrottamente da quattro giorni. Gli amici intervenuti hanno provato inutilmente a convincerlo di smettere. Quando hanno tentato di staccare la spina elettrica del tv l'uomo li ha minacciati che avrebbe fatto loro del male se ci avessero riprovato. "Non mi dava fastidio, ma è che Paolo non mi faceva vedere le donnine su Scai". Così hanno chiamato la Polizia che è intervenuta con i reparti speciali, paracadutati con gli elicotteri sul tetto dello stabile. E solo quando gli hanno promesso che lo avrebbero portato a Trigoria, chè Totti aveva cose importanti da dirgli, sono riusciti a schiodarlo.

Nessun commento: